Castelsardo e l’Artigianato Sardo

  • Descrizione del pacchetto

PROMO WEEK END SHOPPING MADE IN SARDINIA

Offerte soggiorni Giugno:

Soggiorno dal 11 al 14 giugno 2020

Sistemazione in camera doppia classic Euro 370,00 complessive per due persone con trattamento di camera e colazione

Supplemento cena presso il Ristorante l’Incantu Euro 30.00 per persona a pasto

 

Offerte soggiorni Luglio:

Soggiorno dal 16 al 19 luglio 2020

Sistemazione in camera doppia classic Euro 490,00 complessive per due persone con trattamento di camera e colazione

Supplemento cena presso il Ristorante l’Incantu Euro 30.00 per persona a pasto

 

Offerte soggiorni Agosto:

Soggiorno dal 20 al 23 agosto 2020

Sistemazione in camera doppia classic Euro 550,00 complessive per due persone con trattamento di camera e colazione

Supplemento cena presso il Ristorante l’Incantu Euro 30.00 per persona a pasto

Offerte soggiorni Settembre :

Soggiorno dal 17 al 20 Settembre 2020

Sistemazione in camera doppia classic Euro 370,00 complessive per due persone con trattamento di camera e colazione

Supplemento cena presso il Ristorante l’Incantu Euro 30.00 per persona a pasto

Le tariffe includono: Trattamento di camera e colazione per 3 notti e 4 giorni con sistemazione in camera doppia / matrimoniale standard, ingresso alla mostra artigianato di Castelsardo con incluso piccola degustazione di dolcetti tipici sardi e 1 digestivo tipico iva e tasse.

* il servizio di mezza pensione e pensione completa viene erogato presso il Ristorante L’Incantu del Bajaloglia Resort (bevande escluse)

Tassa di soggiorno da pagare in loco

Offerta speciale:

Early booking dal 01.04.2020 -10% per tutti quelle che prenotano entro 30 giorni dalla data di arrivo in hotel con soggiorno minimo di 2 notti e 3 giorni

Le tariffe sono valide fino ad esaurimento da verificare disponibilità al momento della richiesta.

Possibilità di soggiorni settimanali sono a disposizione della clientela tutti i periodi salvo disponibilità

Possibilità di tariffe “speciali” per pacchetto Hotel + Traghetto

  • Descrizione del luogo

CASTELSARDO

Forse in età romana era la mitica Tibula, nel Medioevo è di certo stato per secoli fortezza inespugnabile, protetta da possenti mura e 17 torri, fino all’avvento delle armi moderne. Il nucleo originario di Castelsardo fu costruito attorno al castello dei Doria, risalente, secondo tradizione, al 1102, ma più verosimilmente a fine XIII secolo, attuale sede del suggestivo museo dell’Intreccio mediterraneo, uno dei più visitati della Sardegna. A inizio XVI secolo fu rinominato Castillo Aragonés e divenne sede vescovile sino alla costruzione della cattedrale di sant’Antonio Abate (1586), che ti stupirà con la torre campanaria a picco sul mare chiusa da una cupola maiolicata e con le cripte sottostanti, che ospitano il museo ‘Maestro di Castelsardo’. Sotto la dinastia sabauda, il paese assunse il nome attuale. Oggi fa parte dell’esclusivo Club dei borghi più belli d’Italia e mantiene intatta la nobile posa di signoria fortificata, grazie ai bastioni e ripide scale. Nel tour degli edifici religiosi e storici non puoi perderti la chiesa di santa Maria delle Grazie, il monastero dei benedettini, l’episcopio (sede del vescovo), il palazzo La Loggia, sede della municipalità fin dal 1111, e il palazzo Eleonora d’Arborea.

I riti della Settimana Santa sono l’evento più caratterizzante: la fede popolare va in scena in celebrazioni spagnoleggianti. Il Lunissanti, lunedì dopo la domenica delle Palme, è suggestivo e pittoresco, soprattutto all’alba con il lungo pellegrinaggio verso la basilica di Nostra Signora di Tergu. Di notte, il centro viene illuminato da fiaccole e risuona di cori sacri. Da non perdere anche la Prucissioni del giovedì santo e Lu Lcravamentu del venerdì. Il 17 gennaio si festeggia con i falò il patrono sant’Antonio. Da tradizioni a testimonianze archeologiche e monumenti naturali: nuraghe Paddaju, mura megalitiche prenuragiche di monte Ossoni e, a quattro chilometri dal borgo, domus de Janas, rilievi ‘a protome taurina’ e la roccia dell’Elefante.

Il litorale castellanese è fatto di alte scogliere di trachite rossa. Pochi i tratti sabbiosi, tra cui la Marina di Castelsardo, all’ingresso del borgo e la spiaggia di Lu Bagnu, frazione distante due chilometri e mezzo, protetta da rocce bordate di verde: arenile color crema con fondale cristallino punteggiato di scogli piatti. Per gli appassionati di windsurf e vela, è imperdibile una puntata a punta La Capra, il cui gioco fra mare e scogli crea una piscina naturale. Il mare è anche sulle tavole dei ristoranti castellanesi: aragosta, astice, granseole, ricci e frutti di mare.

 

Artigianato tradizionale sardo

L’artigianato tradizionale sardo offre una grande varietà di prodotti che si distinguono per l’originalità e per la fedeltà alla tradizione popolare.

L’artigianato in Sardegna nasce principalmente per soddisfare le esigenze quotidiane, con la produzione di oggetti destinati ad uso domestico o per il lavoro in campagna. Si sviluppa così l’arte dell’intreccio dei cesti, della tessitura, della lavorazione dei metalli e del legno. In un secondo tempo si sviluppa la produzione di oggetti ornamentali con finalità decorativa, con la lavorazione di ori e coralli per la produzione di monili e gioielli, conservati dalle donne e tramandati di generazione in generazione per il loro valore e la loro sacralità.

Ceramiche

Le ceramiche sarde sono semplici e lineari, lavorate al tornio, cotte nel forno e smaltate a colori naturali. Si trovano principalmente oggetti d’uso quotidiano come vasi, piatti e brocche.

Le ceramiche di maggior pregio si possono trovare nei laboratori di Assemini, Oristano, Siniscola, Dorgali, Olbia, Cagliari e Sassari; a seconda delle zone troviamo verniciature e colorazioni differenti.

Oreficeria

I gioielli rappresentano una delle testimonianze artigianali più autentiche dell’isola. Ancora diffusa la lavorazione dei gioielli tradizionali in filigrana d’oro e corallo: gli orecchini, le collane, le spille e i bottoni usati dalle donne per feste e matrimoni.

Il gioiello più caratteristico è sicuramente la fede nuziale sarda, piatta e decorata da gocce d’oro o d’argento. I gioielli migliori sono quelli di Alghero e Bosa.

Tessitura

La tessitura occupa un posto di rilievo nel settore artigiano in Sardegna. I tessuti manufatti sono realizzati con telai verticali (tipici della Barbagia) o orizzontali (diffusi in tutta l’isola). La scelta dei prodotti tessuti al telaio è molto vasta: tappeti in lana, coperte e salviette di lino, arazzi, tovaglie e stoffe di arredamento.

Cesti

La produzione dei cestini, nata dalla necessità di contenitori per la raccolta e per la decorazione della casa, varia da un capo all’altro dell’isola in funzione delle materie prime locali. Si trovano cesti di paglia di grano intrecciata, di rafia, di palma nana, di asfodelo, di vimini. Molto ricercati sono i cestini di Castelsardo.

Metalli

Altro settore artigiano tradizionale sardo è la lavorazione dei metalli, in particolare la produzione dei coltelli, diversificata in base al luogo. Tra tutti spicca per notorietà e importanza il coltello di Gavoi, Dorgali, Desulo e Pattada: sa pattadese con la sua lama a foglia.

Tipici sono anche i candelabri, le lampade, le testate per letto e gli accessori per camino. Famoso è anche il ferro battuto, da cui si ricava una vasta gamma di oggettistica.

Legno

La lavorazione del legno dà vita a prodotti originali e tipicamente sardi, come la cassapanca sarda, realizzata soprattutto in castagno, ma anche in noce e rovere, la sedia impagliata di Assemini, il cui legno chiaro è decorato dai colori rosso e verde del melograno, e le bisere dei Mamu, ossia le maschere tradizionali di Mamoiada e Ottana, usate per il carnevale.

Altri oggetti tipici sono i taglieri, utilizzati per servire il porceddu e l’agnello arrosto, i mestoli, i forchettoni e altri utensili per la cucina, le pipe in radica o in erica.

 

                                                                                                                                             CHIEDICI INFORMAZIONI

Dettagli del pacchetto

  • Partenze da: Italia, Sardegna

Richiedi informazioni su questo pacchetto